Ricercatori di eccellenza danno inizio al progetto europeo EU-CaRE di riabilitazione cardiologica finalizzato al miglioramento della qualità di vita e dell’autosufficienza dei pazienti cardiopatici anziani.

Stanziati 6.4 milioni di euro per i ricercatori d’eccellenza del progetto europeo di riabilitazione cardiologica

Lunedì 11 maggio, 2015,

​L’Unione Europea ha approvato un importante progetto nell’ambito della riabilitazione cardiologica. Il progetto, denominato EU-CaRE, ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e l’autosufficienza dei pazienti cardiopatici anziani e intende inoltre porre un freno al costante incremento della spesa sanitaria, stimata in miliardi di euro, per l’assistenza a questa popolazione di pazienti. Il 1° maggio, data di avvio del progetto, la rete dei centri di cardiologia e istituti di ricerca di eccellenza coinvolti nello studio e appartenenti a sette stati europei, ha iniziato a comparare, migliorare e personalizzare programmi di riabilitazione cardiologica in pazienti anziani.

Il progetto EU-CaRE ha l’obiettivo di definire nuove linee guida e nuovi protocolli terapeutici e avrà la caratteristica innovativa di coinvolgere, tramite l’eHealth, un’ampia popolazione di questi pazienti. Il centro coordinatore del progetto è l’Isala Heart Center (Zwolle, Olanda). Il coordinatore scientifico dell’intero progetto è il cardiologo dr. Arnoud van’t Hof.

Il progetto EU-CaRE

Il miglioramento della qualità della vita e dell’autosufficienza dei pazienti cardiopatici anziani rappresenta una delle maggiori sfide in Europa. Le malattie cardiovascolari causano più di 4 milioni di decessi in Europa ogni anno e inoltre la componente cardiovascolare ha un peso importante nella comorbidità totale, specialmente nel paziente anziano. Con l’aumento progressivo delle aspettative di vita, il numero di pazienti cardiopatici anziani è destinato ad aumentare nelle prossime decadi, con conseguente incremento dell’impatto sul sistema sanitario.  

E’ provato che la riabilitazione cardiologica ha effetti positivi sulla qualità della vita nei pazienti cardiopatici e si associa ad una riduzione dei costi sanitari. La consapevolezza della prevenzione attraverso la riabilitazione cardiologica è cresciuta significativamente dall’inizio del secolo. Di conseguenza, si sono sviluppati differenti programmi di riabilitazione cardiologica sia a livello nazionale sia regionale, con il risultato di una frammentazione dei programmi riabilitativi in Europa. Un’altra conseguenza è anche la parzialità della conoscenza dell’efficacia delle singole componenti dei programmi riabilitativi e della loro applicabilità a gruppi specifici di pazienti. Il progetto EU-CaRE intende a dare una svolta al trattamento dei pazienti cardiopatici con la formulazione di nuove linee guida europee e di protocolli terapeutici per la riabilitazione cardiologica negli anziani.

I partner del progetto EU-CaRE

I partners del progetto EU-CaRE sono: Isala (Zwolle, Olanda), Region Hovedstaden (Copenhagen, Danimarca), Assistance publique – Hôpitaux de Paris (Parigi, Francia), Universität Bern (Berna, Svizzera), Stiftung Institut für Herzinfarktforschung (Ludwigshafen am Rhein, Germania), Servizo Galego de Saúde (Santiago de Compostella, Spagna), Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma (Parma, Italia), Diagram B.V. (Zwolle, Olanda), Università degli Studi di Roma ‘la Sapienza’ (Roma, Italia) e MobiHealth B.V. (Enschede, Olanda).

Il programma Horizon 2020

Horizon 2020 è il programma dell’Unione Europea finalizzato a promuovere la ricerca e l’innovazione a livello europeo. Il progetto EU-CaRE è stato finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 -tema “salute, cambiamento demografico e benessere”. La proposta progettuale presentata dal consorzio EU-CaRE ha ricevuto un giudizio eccellente da parte della Commissione Europea. Il tasso di successo della prima tornata di bandi, nell’ambito della quale è stato presentato il progetto EU-CaRE, è stato pari ad appena il 5.9%.

Isala Heart Center

All’interno dell’ Isala Heart Center di Zwolle (Olanda) è presente un team di cardiologi professionisti dedicati, chirurghi toracici e altre figure competenti per la gestione di una ampia gamma di patologie cardiovascolari. L’Isala Heart Center eccelle in qualità e professionalità. Oltre alla cura del paziente, la formazione e la ricerca scientifica sono di fondamentale importanza. L’Isala Heart Center punta ad essere tra i leader europei del settore.